Resetta

Number elements:

Project : Fornitura di una diagnostica radiologica al Luisa Guidotti Hospital

Country : Zimbabwe

Year : 2012

L’ospedale “Luisa Guidotti” di Mutoko si trova nella provincia del Mashonaland Orientale (Zimbabwe) a cicrca 160 chilometri dalla capitale Harare.

L’ospedale, fondato nel 1968, dal 1983 prende il nome dalla dottoressa modenese che vi ha prestato servizio negli anni ’70, contribuendo anche ad ampliarne la struttura, che è stata uccisa nel luglio del 1979 durante la guerra per l’indipendenza (quando la Rhodesia diventa Zimbabwe).

Diretto dalla dott.sa M.Pesaresi dal 1981, con l’aiuto economico della Diocesi di Rimini e di enti e benefattori privati, si è trasformato negli anni in un centro ospedaliero con oltre 150 posti letto e reparti di medicina generale, tubercolosi, chirurgia, radiologia, laboratorio analisi, clinica per pazienti HIV/AIDS e trattamento con antiretrovirali.

Medicus Mundi Attrezzature , su richiesta della Onlus “Lifeline Dolomites”, ha inviato un sistema radiologico Philips con stativo pensile ad alta frequenza, corredato di generatore, trasformatore, quadro elettrico in sostituzione di una vecchia attrezzatura radiologica ormai inutilizzabile.

Come previsto nel progetto, dopo la spedizio9ne delle attrezzature, sono stati inviati in Zimbabwe tecnici volontari (specialisti nel settore radiologico) che hanno provveduto alla installazione delle attrezzature, al collaudo ed all’avvio dell’utilizzo.

Gli stessi tecnici hanno svolto attività di formazione del personale locale per un corretto utilizzo delle attrezzature.

radiologia
prev
next

In collaborazione con


Project : Intervento all’ospedale di Makaw

Country : Rep. Dem. del Congo

Year : 2009

Dove: Rep. Dem. del Congo / Regione di Bandumbo / Provincia di Mai-Ndombe / Comune di Inongo

Anno: 2009

La diocesi di Inongo , situata nella regione ‘Bandundu’, è vasta quanto l’Italia settentrionale ed è abitata da circa quattro milioni di persone .

Nella zona esistono sei ospedali rurali che sono privi delle dotazioni idonee per poter funzionare (mancanza di acqua corrente, di energia elettrica, di attrezzature); la diocesi di Inongo si è fatta carico di intervenire per rinnovare e potenziare gli ospedali esistenti che sono impossibilitati a svolgere il loro servizio.

Nel 2008 due volontari di Medicus Mundi Attrezzature hanno visitato tre di queste strutture; in seguito alla visita è stato deciso, in accordo con la Diocesi, di avviare nel 2009 un progetto con lo scopo primario di garantire la fornitura di acqua corrente (con il ripristino dei pozzi esistenti) e di energia elettrica (con la installazione di pannelli fotovoltaici). La diocesi ha richiesto e ottenuo un contributo dalla Conferenza Episcopale Italiana.

prev
next

In collaborazione con


Project : Una radiologia a Chiulo

Country : Angola

Year : 2009

La ONG ’Medici per l’Africa - CUAMM’ di Padova gestisce un ospedale nella località Chiulo in Angola

La struttura sanitaria necessita di un servizio di diagnostica radiologica, indispensabile per lo svolgimento della attività sanitaria.

La cooperativa Medicus Mundi Attrezzature provvede in una prima fase a reperire l’attrezzatura, a sottoporla a verifica e collaudo, alla predisposizione di idoneo imballaggio ed infine alla spedizione nel luogo di utilizzo.

Successivamente Me.Mu.A. invia tecnici volontari, esperti e qualificati, che provvedono alla installazione superando non poche difficoltà logistiche dovute alle caratteristiche dell’edificio che ospita la radiologia.

L’intervento si conclude positivamente con il collaudo funzionale e l’avvio della attività diagnostica

prev
next

In collaborazione con


Project : Benedict Medical Center

Country : Uganda

Year : 2009

Il ‘Benedict Medical Center’ di Kampala (Uganda) svolge una benefica attività sanitaria ospedaliera.

In Italia risiedono alcuni benefattori (ugandesi e italiani) che si fanno carico di reperire risorse ed attrezzature per il Centro.

I sostenitori del ‘Benedict Medical Center’ hanno chiesto a Medicus Mundi Attrezzature di provvedere all’invio di una diagnostica radiologica ed alla successiva installazione in loco

Concluse le operazioni di trasporto in Uganda sono inviati tecnici volontari che installano l’attrezzatura, eseguono il collaudo e danno inizio alla operatività della attrezzatura addestrando gli operatori locali che debbono provvedere all’utilizzo della diagnostica.

radiologia
prev
next

In collaborazione con

Project : St. Albert Mission

Country : ZIMBABWE

Year : 2008

L’ospedale ‘St. Albert Mission’ di Harare (Zimbabwe) ha chiesto un intervento di riparazione e ripristino dell’attrezzatura radiologica da più tempo in uso nell’ospedale.

L'intervento è stato richiesto dalla ONG ASI di Roma.

Nello stesso ospedale è inoltre utilizzata una diagnostica radiologica inviata da Medicus Mundi Attrezzature nel 2007; questa attrezzatura è al momento l’unica funzionante ed è sottoposta ad un intenso carico di lavoro.

Due tecnici – volontari di Medicus Mundi Attrezzature e specialisti qualificati nella materia – raggiungono il St. Albert Mission Hospital e provvedono con successo alla riparazione e al collaudo. L’attrezzatura riparata entra subito in funzione e si affianca a quella inviata da MeMuA nel 2007, consentendo così un netto potenziamento della operatività.

prev
next

In collaborazione con


Project : Fornitura di attrezzature sanitarie al Rosary Christian Hospital di Rhempur (Pakistan)

Country : Pakistan

Year : 2007

Alla fine del 2006 padre Aldino Amato - missionario domenicano a Rhempur (Pakistan) - contatta la cooperativa Medicus Mundi Attrezzature e chiede un aiuto nella attivazione della struttura sanitaria “Ospedale Madonna del Rosario”; l’ospedale di Rhempur si trova nel distretto di Okara, nella regione del Punjab una delle più popolose del Pakistan, situata ad est del Paese, al confine con l'India.

L'ospedale è stato edificato su richiesta della popolazione per rispondere alla richiesta di assi= stenza sanitaria che è svolta in forma ambulatoriale senza possibilità di ricovero dei pazienti. Il progetto, formulato in accordo con le autorità locali, ha completato la costruzione dell’edificio; è quindi necessario provvedere alla fornitura di arredi e di attrezzature sanitarie per iniziare l’attività.

In seguito alla richiesta la cooperativa Medicus Mundi incontra alcuni referenti e benefattori italiani che da anni sostengono il missionario nella sua attività educativa e sociale; la missione domenicana che è presente in loco da 45 anni, ha già realizzato scuole professionali e fornisce aiuti nutrizionali per combattere la sottoalimentazione e malnutrizione presenti nella zona.

Medicus Mundi aderisce alla richiesta, si impegna a fornire idonee attrezzature sanitarie e richiede un contributo alla Fondation Assistance Internationale che lo concede.

La spedizione di tutto il materiale richiede l’impiego di due container.

Il primo container parte nell’agosto del 2007 e contiene attrezzature per laboratorio analisi, per laboratorio odontotecnico, per studio odontoiatrico e arredi per degenze e localidi visita.

Il secondo container parte nel dicembre del 2007 ed è interamente occupato dalla attrezzatura radiologica.

Lo sbarco dei container, il successivo sdoganamento e il visto di ingresso per i tecnici italiani subiscono continue difficoltà locali che rallentano per mesi la conclusione del progetto.

prev
next

In collaborazione con